Dall’intervista di Noam Chomsky a El Mundo – traduzione di The Universal

Obama ha appena visitato Cuba. È un segno che la politica degli Stati Uniti sta cambiando?
No. È un segno che il potere degli Stati Uniti sta diminuendo molto rapidamente. Intendo dire la capacità di imporre le decisioni su altri paesi, che è la definizione di potere nelle relazioni internazionali. Il viaggio è stato presentato come una iniziativa politica coraggiosa di Obama per porre fine all’isolamento di Cuba. In effetti, gli Stati Uniti, rischiavano di essere isolati nel contesto dell’America per la loro ostinazione nei confronti di Cuba. Nel 2014, in occasione del vertice delle Americhe tenutosi a Santiago del Cile, gli Stati Uniti si trovavano da soli su due punti: la politica nei confronti di Cuba e la guerra alla droga. Era chiaro che nel vertice seguente, che si sarebbe tenuto a Panama, la situazione sarebbe peggiorata, e che gli Stati Uniti rischiavano, in pratica, di essere isolati.
Il declino degli Stati Uniti si verifica soprattutto in relazione alla Cina. Esiste il rischio di un conflitto tra i due paesi?

Noam Chomsky /  ©2016