pubblicato nel contesto di “Art & Culture” N.1 su 60.700.000

come potete verificare clickando qui 14-5-16 CET 5.00

——————————-

Mi perdo a guardare quest’enorme quercia che si estende con i lunghi rami fino a darmi l’impressione di abbracciare il cielo… in lontananza, unico rumore a spezzare il doloroso incanto da cui mi sto lasciando avviluppare, l’abbaiare di un cane. Sembra quasi che si rivolga allo stesso cielo terso di una giornata che darà il via alla mia prima estate senza Paolo e mentre lo penso, comprendo che mi sembra di ascoltarne ancora l’eco della risata. Aveva un modo di sorridere così differente da tutto ciò che mi abbia mai saputo rendere felice… forse, perché lo faceva con gli occhi prima che con le labbra. …

…(mercoledì 25 maggio la  2. parte del racconto)

Rossana Lozzio ©2016

Potete vedere la video-intervista a Rossana ne “Il Salotto di Antonio Mocciaclickando qui

Il mio racconto, ispirato dall’intero universo musicale di Pino Mango ma soprattutto dal brano “L’albero delle fate” – Fuori Concorso, nella prima edizione.