(con lo psuedonimo usato da un panel di analisti ”  The Rompiballe” la rubrica è N.1 al mondo su 266.000 siti come potete verificare qui 10-5-16 CET 8.05

published inside our “Suggestions for a wise international politics”” N.1 on 5.030.000 entires

as you can verify here , at 9-5-16 – 14.00 CET)

———————————–

1- Il contesto:  31.000 soldati:forze  terrestri,aeree e navali in assetto di guerra vicino ai confini Russi

31.000 soldati di cui: 14.000 USA , 12.000 Polacchi e 5.000 dei restanti membri della NATO

Si tratta della più grande manovra militare in Polonia  dalla fine della 3. Guerra Mondiale,(2/5/1950 – 26/12/1991) e la  prima di queste dimensioni durante la 4. Guerra Mondiale,(15/9/2008 – ?).

Prima di andare avanti con la nostra analisi è d’ obbligo una parentesi anti demistificazione interessata da parte dei Guru del Komplotto che non devono mai cercarsi un lavoro facendo i Guru dato che  essere anti-Komplottari di professione  non solo rende un sacco di soldini ma fa sempre molto cool.

Come ogni buon giocatore di Risiko sa quando si fanno delle manovre è prassi comune sia informare  con mesi e mesi di anticipo che invitare degli ispettori dei paesi limitrofi, di organismi internazionali come pure delle alleanze militari regionali.

Quindi?

Queste manovre NON solo non sono una sorpresa per Mosca che ne conosce estensione e scopi da mesi e mesi MA dei militari Russi hanno libero accesso in ogni momento/luogo per verificare che con la scusa di una manovra non inizi una invasione.

Vi sono diverse decine  di ufficiali Russi,(circa un centinaio ovvero in media 1 ogni 310 soldati sul campo…), che  agiscono come controllori muovendosi liberamente sui campi di manovra e che comunicano liberamente con il loro comando centrale a Mosca.

Militari che  capiscono a colpo d’ occhio la  differenza tra una manovra ed una invasione camuffata.

Ah per inciso,non dimentichiamoci i satelliti spia Russi che monitorano secondo dopo secondo i teatri di svolgimento della manovra e quindi dal comando di Mosca,in ogni momento,può essere ordinato ad ogni ispettore Russo di recarsi in un luogo se qualcosa fosse sospetto.

Ed ovviamente per evitare ogni sospetto in questi casi è regola aurea che i satelliti spia non siano accecati da contromisure.

Va da sè che se questo ispettore fosse rallentato o bloccato nello spostarsi  per raggiungere il luogo segnalato a Mosca saprebbero cosa fare con le unità in pre-allarme pronte ad dispiegarsi  come pure con quelle legittimamente già dispiegate.

I giocatori di Risiko come pure i Guru del Komplotto  sanno anche che se la manovra prevedesse  il lancio di missili  tattici o balistici vengono sempre informati i paesi limitrofi e viene dato libero accesso alle telemetrie di viaggio del missile durante il lancio.

Questo per due motivi:

  1. a) in tempo reale si monitora la traiettoria sapendo esattamente dove andrà a cadere = garanzia contro un attacco missilistico camuffato da esercitazione
  2. b) nel malaugurato caso di un incidente in cui si perda il controllo del missile diviene sia chiaro che si tratta di un incidente come pure che chi lo traccia possa colpirlo,(compreso i paesi limitrofi se fosse palese che stia sconfinando in base appunto ai dati telemetrici),conoscendo in tempo reale la telemetria del viaggio e quindi potendo attivare  le contromisure del caso in tempo utile a prevenire l’ impatto.

E sempre per inciso, come ben sanno i Guru del Komplotto ed i giocatori di Risiko, nessuno è così incompetente da testare un missile lanciandolo proprio verso il confine di un paese.

La Polonia è grande come pure il Mar Baltico e quindi hanno tutto lo spazio per lanciare in direzione opposta al confine con la Russia.

Inoltre ogni lancio di un vettore balistico o tattico NON preannunciato nello svolgimento delle manovre, (luogo/momento di lancio -luogo di impatto), equivarrebbe ad allertare a livello Defcon 3,(ovvero allarme generale da pre-guerra dato che a Defcon2 si entra in guerra), gli eserciti dei paesi limitrofi già in pre-allarme tattico per la manovra,(= capacità di Defcon 2 in al massimo 3 ore per le unità pre-allertate ed immediata per quelle  in assetto preventivo da combattimento…). Va da sè che nessuno vuole questo.

Pertanto?

Alla luce di questi fatti basati su secoli di esperienza e pratica militare,(per inciso nessuna guerra è mai iniziata  partendo da una invasione camuffata da manovra ed ora è chiaro il perchè ), chiunque dei Guru del Komplotto scriva che questa manovra sia una palese minaccia per Mosca e che nasconda il rischio di una invasione lo fa mentendo di proposito per i suoi concreti interessi di parte quanto di potere dato che se si spaccia come esperto NON può non sapere questo che  fa parte dell’ ABC del buon giocatore di Risiko.

E se non sa neanche questo che  è l’ ABC è meglio che parli di altra fumologia o vada a farsi un corso per principianti a Risiko e poi apra un blog  di strategie per chi gioca coi soldatini … .

Poi,se credete che un centinaio di  militari esperti Russi sul campo coadiuvati dai satelliti spia militari non accecati da contro-misure possano essere gabbati come dei novellini e che al Komando NATO vi sia il Komplottaro Yankee-Ebraiko-Massoniko Eccitato di Guerra che lanci un missile contro il confine  vi auguriamo una buona e corroborante lettura dei Guru del Komplotto a stipendio sempre assicurato,(e mai uno dei loro lettori che si chieda chi glielo paghi lo stipendio … mah questa sarebbe una bella domandina,no?)

31.000 soldati non sono pochi e deve far pensare al significato politico dell’ evento dato che la manovra è chiaramente pensata per esercitarsi a contrastare una invasione  Russa e di questo Mosca è informata da mesi,(vedi sopra).

2- Il significato politico

Per capirlo dobbiamo partire da 3 elementi di scenario.

Elemento 1: V4 armato contro Berlino e Mosca

La Polonia promosse il primo gruppo armato sovranazionale che fu poi costituito nel contesto del V4. Ovvero del Visegrad Group composto da  Ungheria, Rep. Ceca, Polonia e Slovacchia.

Il V4  ha creato la  prima ed unica struttura militare transnazionale al di fuori della NATO.

Mentre nella EU si favoleggiava sul mitologico esercito EU questi 4  Paesi creavano la loro alleanza militare parallela alla NATO e ad essa esterna come pure esterna alla EU con il dichiarato scopo di costituire una  struttura militare operativa preventiva contro Mosca e Berlino.

Era il 2012 non il 1913 od il 1938 tanto per capirci.

Perchè avvenne?

Questi paesi unitamente a Francia ed UK sono gli unici nella EU ad aver capito veramente che gli USA se ne stanno andando dal meta-scacchiere Europe – Greater Middle East e che hanno iniziato nel 2009.

Tutto quanto accade in termini geopolitici nella meta-regione è da leggersi con questa chiave: il pivot USA nel 2009. Un evento di cui Mosca è ovviamente ben conscia mentre gli altri aleggiano in un mondo  di analisi con varabili pre-2009. Dalle Cancellerie ai Guru del Komplotto 24/7/365.

In quegli anni gli USA,anche per stemprare le tensioni con Mosca,decisero di modificare la struttura della difesa antimissile della EU,(ops, NATO meglio dire??),non posizionando dei sistemi anti-missile nucleare Russo,(si  ricorda che i Russi da anni hanno ridi-spiegato testate nucleari tattiche mobili nella regione Baltica ma nessuno dei Guru del Komplotto si lamenta),terrestri ma  affidando il tutto a degli incrociatori nucleari  della classe AGESCI nel Mar Nero.

Ovvero?

Le navi si spostano,(se ne vanno),appena ricevuto un ordine nel contesto del Pivot 2009,(cosa che  accadrà nel 2020-2021 se non accadono sconvolgimenti particolari),mentre lo smantellamento di una base  richiede molto tempo, (vedere Sigonella …).

Consci di questa ,come dire, “leggera sfumatura” i governi del V4 si sono creati la loro assicurazione sulla vita. Ovvero una alleanza militare che dipende solo da loro.

E ,per inciso, a Parigi,Tel Aviv,Cairo,Ramallah lo hanno capito bene se vediamo quanto in merito alla peace road map la settimana scorsa.

E sempre per inciso il Consiglio d’ Europa ne sa qualcosa nei rapporti con la Russia.

Elemento 2: Putin non è cosi’ saldo

In Syria Mosca può portare le armi ma non la soluzione politica. E’ come ad inizio anni ’70 del XX.

Gli Egiziani capirono che l’ URSS portava le armi ma non aveva il potere per dare vita ad un pace e divennero filo-USA e da qui,anni e sangue dopo, si arrivò alla Pace di Oslo.

I Silovisky sono ancora al comando ma  altri lo vogliono … In Appeal Power  avevamo parlato nel dicembre 2015 e vi rimandiamo a quegli articoli

Onorevole Presidente Putin,nucleare?

Post scriptum: Onorevole Putin,nucleare?

Elemento 3:  Brexit

La sola  Europa che conti nel mondo a Brussels non si chiama EU ma NATO.

Ricordiamoci la  strategia Britannica nei riguardi del continente dall’ alto medioevo.

In una  frase: fino a che una potenza continentale non rischia di dominare le altre Londra non interviene  militarmente in maniera diretta e, quindi,fino a quel momento, si limita ad agire tra i contendenti che possono anche  farsi una guerra

Dal medioevo e non cambia certamente se  esce dalla EU.

Da qui il rischio di una militarizzazione e nuclearizzazione del continente.

Tutto questo dove ci porta?

Questa manovra di ampiezza senza precedenti ha un significato politico.

Quale?

14.000 soldati USA su 31.000 se leggiamo questo numero ci si arriva rapidamente.

Ed ancora di più se ci rendiamo contro che la punta tecnologica di questo schieramento, (dall’ AWACS nato nel 1982 alla infrastruttura di comando e controllo), è Made in USA.

Il primo significato politico è che senza gli USA il mitologico esercito EU si sfalda di fronte ad una Russia disperata.

Il secondo è che,ben consci di questo come pure del continuare del Pivot 2009, gli USA stanno aiutando Putin a restare in sella mostrando ai suoi nemici cosa accadrebbe se … .

Ha funzionato in Ucraina e dovrebbe anche ora con un petrolio che  intorno ai 50 US/barile fornisce un pò di tempo a Putin per riporsi al comando.

Vi è alquanto su cui riflettere in una EU dalla frontierizzaione fin troppo facile.

The Rompiballe

(è consentita la riproduzione integrale gratutita non a fini commerciali a patto di menzionare l’ autore e la fonte con un hyperlink attivo)