la nostra rubrica che analizza la Komplottologia Applicata & Dintorni è N.1 al mondo su 460.000 siti  superando  come potete verificare clickando qui  , 8-7-16 CET 11.00

————————-

Ultimissime dalle frontiere della Komplottologia.

Pinocchio è massone ci dicono in una  trasmissione televisiva nazionale.

La Komplottologia ha molto successo se abbiamo:

  • almeno 3  trasmissioni settimanali dedicate
  • riviste ad hoc
  • un fiorrie di siti che vivono di donazioni
  • libri e convegni a go-go

Un bel business per i Guru do Komplotto su cui è sempre bene farsi (almeno) 2 domande:

  • ma se il Komplotto dei Poteri Forti li ostcola COME MAI sono sempre in TV a parlarne ed i loro libri sono pubblicati dalle case editrici in mano al Kapitale Kattivone?
  • come mai NON riescono mai a dare /dire dei dati/nomi che non siano di oscure riunioni vecchie di decenni e non vanno oltre? Al limite sono SOLO esperti di Storia della Komplottologia e NON di Komplotologia Contemporanea,no?

Pinocchio è massone ci dicono in una trasmissione TV di esperti in merito.

E se fosse massone allora il Gatto & la Volpe a che tipologia di Komplottari appartengono?

Essendo contro i Komplottari per eccellenza ,ovvero i masssoni, ed anche i Kattivoni,(sempre per i Guru do Komplotto),espressi dal massone Pinocchio vuoi che sia che sono da rivisitarsi come figure.

Ovvero eroi positivi contro l’ anti-eroe massonico?

E poi gli Alieni… in combutta con gli Yankee.

Il Komplotto ALIENKEE = Alieni + Yankee

Poniamoci una domanda ma prima una considerazione.

E si premette che  in Appeal Power CREDIAMO che esistano delle civiltà Aliene ma non a queste  alienate che ci raccontano.

Andiamo con ordine.

Immaginiamo di essere una civiltà aliena in grado di viaggiare nell’ iperspazio,(noi dovremmo arrivaci tra 70 anni).

Ovvero partiamo da basi scientiche  serie ed universalmente accettate come la  Scala di Kardašëv che  è un metodo di classificazione delle civiltà in funzione del loro livello tecnologico, proposta nel 1964 dall’astronomo russo Nikolaj Kardašëv.

Sviluppo tecnologico e NON altro… teniamolo a mente!

La Scala di Kardašëv si basa su questa classificazione:

  • Tipo O :civiltà non ancora in grado di utilizzare tutta l’ energia a disposizione del suo pianeta. Ovvero la NOSTRA CIVILTA’ dato che siamo così stupidi da NON usare le energie rinnovabili come dovremmo.
  • Tipo I: civiltà in grado di utilizzare tutta l’energia disponibile sul suo pianeta d’origine (secondo i calcoli che Kardašëv aveva proposto inizialmente 4×1012 watt).
  • Tipo II: civiltà in grado di raccogliere tutta l’energia della stella del proprio sistema solare (4×1026 watt).
  • Tipo III: civiltà in grado di utilizzare tutta l’energia della propria galassia (4×1037 watt)

La civiltà umana sarebbe pertanto una civiltà ancora di “Tipo 0”, in quanto utilizzerebbe solo una frazione dell’energia totale disponibile sulla Terra non usando le  rinnoviabili.
Da qui Carl Sagan ha definito la seguente formula di calcolo:

{\displaystyle K={\frac {\log _{10}{W}-6}{10}}}

nella quale K rappresenta il livello di civiltà della scala e W i watt utilizzati. Secondo questo metodo la civiltà umana sarebbe ad un livello di 0,7.

Questi strumenti di analisi sono quelli che si usano,insieme ad altri,nelle valutazioni geopolitiche che -ad un livello più serio- inglobano anche presenze di civiltà di (almeno) Tipo I nei prossimi 4 decenni.

La NATO ed altri hanno tenuto war game simulanti un attacco alineo con toni non da alienati come quelli dei Guru do Komplotto.

Partendo da qui immaginiamo di essere almeno una civiltà di Tipo I e dopo un viaggio di anni luce  di arrivare su di un pinaeta di Tipo 0 con la Terra.

Ed a questo punto che fate?

Essendo una civiltà di Tipo I possiamo avere delle menti così raffinate che  sviluppiamo Komplotti di Tipo I mentre qui sulla terra  i Komplottari sono ancora fermi ai  Komplotti di Tipo 0.

  E quindi?

Ci alleiamo con  una potenza locale. Ovvio.

Per fare cosa?

Per dominare. Ah si,vero

E dominando cosa ci guadagnamo?

Uno sfruttamento imperialista di risorse? Ah,vero che stupido a non averci pensato.

Ehmmm.uhmmm ahhh ohh beh..ecco e quali sarebbero queste risorse?

Ovvero CHE COSA ci viene bellamente tolto da questo pianeta con volumi industriali per essere usato in un altro pianeta che NON ci accorgiamo ci venga preso?

Cosa? E dove lo imbarcano? In Area 51? E come ci arriva da tutto il pianeta questo insieme di beni su scala industriale che ci portano via con uno sfruttamento imperialista?

Mah..boh….uhmmmm beh.su questo i Guru do Komplotto NON sanno dirci nulla, fa pensare no? Eh,si.

Difficile che una civiltà faccia un viaggetto di anni luce, si allei con una potenza locale e le fornisca della tecnologia per il dominio totale e poi…beh,poi NON prenda nulla da quel pianeta. Non ci guadagni nulla in termini di sfruttamento imperialistico.

Lo fanno per sport, hobby? Erano così annoiati a casa loro? Si sentivano così alienati, oh..poveri Alieni!

Ma andiamo avanti.

Nel momento in cui ci alleiamo con una nazione terrestre è per avere il dominio totale del mondo,no?

Eh beh, si ovviamente!

Allora domandina magica: come mai  visto che  abbiamo la base denominata Area 51,(ci dicono), NON DIAMO agli USA una parte della nostra superiorità tecnologica per un dominio totale.

Gli USA sono la potenza più forte del pianeta ma dire che abbiano il dominio totale è Fumologia, no?

Ma allora  come menti da Civiltà di almeno Tipo I ed in grado di pensare a Komplotti di almeno Tipo I non è che poi siamo un pochino troppo naif dato che questo non avviene? E per inciso i Guru do Komplotto ci dicono che  gli USA e gli Alieni sono alleati da decenni e dopo decenii non dominao tutto e tutti?

Mah,che tecnologia da Civiltà di Tipo I un pochino della mutua.,no? Eh,si!

Od invece che non sia che la Alienologia come branchia della Komplotoglia non sia altro che un bel business? (vedi sopra)

Ognuno risponda alla domanda che vuole, noi sulla Komplottologia la pensiamo come  Noam Chomsky

by Mondo Komplotto

(è possible la riproduzione integrale a fini non commerciali citando sia l’ Autore che la fonte con un hyperlink attivo)