(published inside our “Suggestions for a wise international politics”” N.1 on 4.040.000 entries

la nostra rubrica che analizza la Komplottologia Applicata,Poteri Forti & Dintorni è N.1 al mondo su 460.000 e potete verificare clickando qui  , 8-7-16 CET 11.00)

———————-

Siamo stati estimatori di Erdogan dal 2002,( la 1. elezione), fino al 2008 quando è iniziata la fase autoritaria che NON ha nulla a che vedere con l’ Islam MA solo e semplicemente col fatto che voglia sostituire il Kemalismo con l’ Erdoganismo.

Tre dati nella limitatezza della sintesi spiegano molto se non tutto:

  • il miracolo economico Turco è la conseguenza delle politiche di Erdogan
  • la nuova guerra con il PKK Kurdo è una sua scelta dato che anche il capo storico del PKK aveva chiesto di abbandonare la lotta armata. Scelta meditata pensando alla Syria e,quindi,a medio termine può anche rilevarsi positiva
  • in Turchia ci sono più giornalisti prigionieri che in Cina

Partendo da questi dati sullo sfondo che ognuno valuterà come vuole concentriamoci ora su come sia complesso descrivere un golpe “a caldo”.

Questo articolo è diviso in due parti.

La prima elenca brevemente le conseguenze a medio termine mentre la seconda valuta le tipologie di reazione  all’ evento.

I – Le conseguenze a medio termine

  1. più soldi in Anatolia ed ai gruppi legati all’ Anatolia per consolidare il potere. Se fate o farete business in Turchia riflettete sul partner che  avete
  2. possibile residuo di impatto sul turismo nel 2017
  3. rimescolamento negli assetti dell’ Ischele,l’ impero dei lupi, ovvero la mafia Turca antagonista di chi ha una visione poco Kemalista
  4. tensioni (armate) nelle varie famiglie dell’ Ischele in Francia e Germania. Tensioni che si spera questa volta non vengano confuse come  accaduto a Colonia dove la criminalità è stata volutamente confusa col terrorismo per vendere qualche spot da audience in un talk show o  per sperare in un pugno di preferenze  in più
  5. le tensioni nella Ischele in Germania porranno in discussione i rapporti di forze nella locale criminalità,(per l’ ONU la mafia Tedesca è tra le 5 più potenti al mondo anche se ignota al grande pubblico),ed in Germania questo finisce col colpire gli interessi della camorra.Una camorra indebolita è più debole in Italia e questo pone in discussione assetti alquanto fragili nel nord. Assetti nel confronto camorra n’drangheta che si potrebbero scaricare nel Cuneese, Torinese, Savonese/Ligure e Milanese
  6. La camorra verrebbe colpita anche in Francia nella regione  della Provenza -Costa Azzurra ed anche qui il tutto rimescolerebbe le carte in Italia
  7. ma anche la sacra corona unita ne rimarrebbe colpita dato che l’ Ischele è una mafia leader nei Balcani e questo impatterà anche sui traffici che hanno nella Puglia una delle dorsali di smistamento nell’ UE. Qui le conseguenza sulla camorra e sulla n’ drangheta sono meno chiare nella loro dinamica.E non solo in Puglia ma anche nel Triveneto ed in Emilia-Romagna /San Marino per non parlare del nascente polo logistico nelle Marche.
  8. rimescolamento negli apparati di sicurezza che si capisce leggendo in filigrana le rotazioni degli ufficiali Turchi presso la NATO a Brussels
  9. incremento della conflittualità con il PKK che contribuisce a rimescolare i rapporti di forza nel mondo Kurdo aprendo più possibilità alla creazione di uno stato Kurdo de facto in Syria sul modello di quello esistente dal 1991 in Iraq
  10. impatto sul prezzo finale per la gestione degli immigrati
  11. il tentativo di far saltare il banco spazzando via l’ opposizione indebolita. Una nota in merito:Erdogan è il solo che abbia saputo sopravvivere ad un golpe militare in un paese che riconosce la sovranità non al Popolo od al Parlamento ma alla Nazione. Nazione,ovvero che significa nazione per questa leadership?
  12. instabilità crescente e guerra civile,(rischio medio-basso)

II- Come descrivere il golpe?

Lo facciamo usando una scienza che in Italia ha molto seguito tra intellettuali e politici in cerca permanente di un alibi per giustificare le proprie incapacità: la Teoria della Cospirazione.

Ipotesi da Teoria della Cospirazione 1: Erdogan ha lasciato che le cose prendessero questa piega

Oggi chi è Erdogan?

Il leader di cui ha bisogno l’ EU per fermare il flusso di immigrati.

Il leader che non ha avuto problemi a smascherare il bluff di Mosca quando gioca alla superpotenza abbattendone un caccia che violava il proprio spazio aereo.

Il leader, insieme agli USA, che ha creato nel 2015 una zona di interdizione  all’ esercito di Assad come pure all’ ISIS che è de facto il territorio del Kurdistan Siriano sul modello di quello politicamente esistente in Iraq dal 1991.

Il leader che con i suoi rapporti con l’ ISIS può giocare delle carte in un momento dove l’ ISIS,(come avevamo previsto in solitaria fin dal 2014),è in rotta,(per esempio lunedì scorso è stato ucciso il suo “ministro della guerra” in Iraq).

Il leader che accusava Israele per il blocco della flottiglia diretta a Gaza salvo poi processare l’ organizzatore come terrorista e che da un paio di settimane ha riaperto i rapporti diplomatici in maniera integrale. Compreso il trattato di colaborazione militare.

Il leader artefice della spettacolare crescita economica Turca dal 2002.

Ma non solo dato che oggi è ANCHE un leader che ha subito un golpe.

Ed essendo così importante per tutti dopo questo  si aspetta che qualcuno “chiuda gli occhi” sui regolamenti di potere interni al di là delle solite volutamente inefficaci dichiarazioni di principio che  non valgono il pixel su cui appaiono negli schermi dei nostri tablet.

Quindi?

Ad Erdogan ha covenuto che il golpe  accadesse piuttosto che  fermarlo prima come ha fatto in passato con una serie di arresti.

Se avesse eseguito gli arresti il tutto sarebbe anche sembrato un atto a conferma del suo autoritarismo.

Coi carri armati golpisti in strada le cose  assumono ovviamente un altro aspetto.

Ovviamente con bombardamenti e decine di morti è ovvio che non è stata nè una farsa e nè un passeggiata.

Inoltre è obbiettivamente più facile uccidere un oppositore in un conflitto a fuoco o presunto tale che davanti ad un plotone di esecuzione dopo un processo … . Ed anche questo va tenuto in conto ed ovviamente vale per entrambe le parti.

Un aspetto che politicamente monetizzerà come abbiamo detto sopra.

Ipotesi da Teoria della Cospirazione 2: KOMPLOTTO: Massoni+ Ebrei + Yankee

Kemal era massone e la massoneria in Turchia ha un suo peso.

Gli Americani sono anche presenti con delle truppe.

Opsss, peccato che queste truppe siano usate contro l’ ISIS e che la legge USA IMPEDISCA ad unità presenti in un paese con un golpe in corso di operare militarmente. Quindi? Beh, da ieri notte  l’ aviazione USA NON può supportare  le azioni contro l’ ISIS in Iraq e Syria e non lo potrà fare fino a che non torna la normalità. L’ ISIS in Mogul festeggia.

Ovviamente i Guru do Komplotto pur sapendolo NON lo direbbero mai per ovvio motivi dato che  sarebbe difficile spiegare la coerenza di una azione  che da un lato toglie il potere” ad Erdogan e dall’ altro impedisce le azioni militari contro l’ ISIS dal territorio Turco..

Poi Israele ha riallaciato i rapporti diplomatici compreso anche il trattato di collaborazione militare.

Quindi?

Beh, quindi…abbiamo tutte gli elementi dell’ equazione standard del Komplotto come da canoni della Komplottologia che in TV in Italia su un canale nazionale ed in prima serata fa dire che Pinocchio era massone.

Ovvero?

Yanke+ massoni + Ebrei = komplotto.

Ed il complotto è del movimento Gullen.

Poi se il movimento Gullen negli USA,(dove Gullen si è rifugiato),ha come amici delle persone che in Italia sono viste con simpatia  da forze poltiche che degli allarmi da Anti-Komplotto Permanente vivono è  un altro discorso e vedremo chi parlerà di komplotto in questi termini.

E quindi si ribadisce la validità delle 2 domande che ci facciamo sempre per  valutare la Komplottologia:

  • ma se il Komplotto dei Poteri Forti li ostcola COME MAI sono sempre in TV a parlarne ed i loro libri sono pubblicati dalle case editrici in mano al Kapitale Kattivone?
  • come mai NON riescono mai a dare /dire dei dati/nomi che non siano di oscure riunioni vecchie di decenni e non vanno oltre? Al limite sono SOLO esperti di Storia della Komplottologia e NON di Komplotologia Contemporanea,no?

Ovvero?

Se “glisseranno” sul’ interpretazione  Komplottara è perchè per ordini di scuderia qualcuno non vuole imbarazzarsi se qualcun’ altro viene citato dai Guru.

“Ordini dalla scuderia” da cui i Guru do Komplotto ricevano in misura più che lauta i loro benefici nei termini delle 3P,(=Potere + Prestigio + Pecunia).

Ognuno la pensi come vuole valuti i dati come ritiene più opportuno e lo scopo di questo articolo è solo evidenziare come sia difficile  valutare la complessità in divenire.

Noi in merito alle Teorie della Cospirazione non ci stancheremo mai di dire che la pensiamo come Noam Chomsky  .

Paolo Dealberti©2016

(è consentita la riproduzione integrale  gratuita dei contenuti  dell’ articolo a fini NON commerciali a patto di porre il nome dell’ autore e di indicare con un hyperlink attivo la fonte)
Potete trovare qui i libri di Paolo