traduttore /translator friendly prego clickare qui / please  click here to find and install

pubblicato nel contesto di “Suggestions for a wise international politics”” N.1 al mondo su 3.860.000 siti as you can verify here)

—–

Come sapete in Appeal Power parliamo anche di Komplotti e Poteri Forti e nel meta-tag di riferimento siamo N.1 al mondo su più di 490.000 siti che parlano di questo argomento come potete verificare clickando qui .
Alla luce di questo risultato guadagnato sul campo abbiamo deciso di analizzare l’ impatto dei Poteri Forti ed il relativo Komplotto come ci viene spiegato dai Guru do Komplotto militanti nel Club dei Migliori e nel Club dei Populisti.

Argomentando con fatti.

1 – La stampa internazionale, le banche di affari e le società di rating.

Visto che si sono schierate col “SI” sono Komplottari al servizio dei Poteri Forti.
Peccato però che queste stesse testate, banche di affari e società di rating fossero state portate in palmo di mano come “i mercati di cui abbiamo bisogno o finiamo nel baratro ,l’ opinione qualificata del mondo che ci osserva e giudica…” dagli stessi dei Club sopra indicati quando gli ha fatto comodo.
Ad esempio quando criticavano Berlusconi. Ce lo ricordiamo?
La conferma ci viene da The Economist che appoggia il NO e che quindi è una testate seria, di reputazione internazionale ed indipendente.

Quindi che lezione ne traiamo?

Se appoggiano i Club dei Migliori e dei Populisti sono seri, di reputazione internazionale,indipendenti e da citare agli Italiani in modo che siano educati e capiscano.
Se non appoggiano i suddetti Club sono dei beceri Komplottari al servizio dei Poteri Forti che ingeriscono indebitamente nella vita del paese.

2- Merkel

Quando la Merkel dice o fa qualcosa che è in sintonia con il Club dei Migliori e dei Populisti è una statista di calibro mondiale da ascoltarsi.
Se invece dice o fa cose non in sintonia coi suddetti Club allora è qualcuno in combutta col Komplotto dei Poteri Forti che ingerisce indebitamente.
Nuovamente ricordiamo come era osannata ogni volta che serviva per parlare male di un governo dove il Club dei Migliori e quello dei Populisti non partecipavano.Da Berlusconi a Renzi.

Lasciando questo sullo sfondo cerchiamo di capire Berlino quando commenta sul SI/NO partendo dalla considerazione che all’ estero vi sia quasi dovunque l’ ingiustificata percezione che col NO si generi instabilità e crisi.

Una percezione sbagliata ma tale è ed è con questo che ci si deve confrontare.
Per capire,quindi,la preoccupazione di Berlino basta un solo dato che troviamo clickando qui .
Si tratta del report di Statistisches Bundesamt Deutschland,(l’equivalente dellì ISTAT Italiana),più recente sull’ import/Export Tedesco con le 239 nazioni del mondo. E’ stato pubblicato il 3 novembre 2016 ed è quindi recentissimo. Per i dati relativi al 2016 allo stesso indirizzo li troverete nel novembre 2017.

Dati indiscutibilmente veri dunque e cosa scopriamo leggendoli?

Che l’ Italia è:

– il 7. mercato mondiale della Germania che nel 2015 ha comprato Made in Germany per 57.987.206.000€
– il 5. più grande fornitore di prodotti al mondo dato che nel 2015 la Germania ha comprato Made in Italy per 49.038. 150.000€
– che l’ Italia è per la Germania un mercato di esportazione di queste proporzioni:

  • Turchia ,(mercato N.14), 22 284 491.000€ e quindi l’ Italia è un mercato 2.6 volte PIU’ GRANDE della Turchia
  • Russia,(mercato N. 16), 21 647 367.000€ e quindi l’ Italia è un mercato 2.67 volte PIU’ GRANDE della Russia
  • Giappone,(mercato N.19), 16 967 866.000€ e quindi l’ Italia è un mercato 3.4 volte PIU’ GRANDE del Giappone
  • Emirati Arabi Uniti,(mercato N.20), 14 600 574.000€ e quindi l’ Italia è un mercato 3.9 volte PIU’ GRANDE degli Emirati Arabi Uniti
  • USA,(mercato N.1 al mondo), 113 733 440.000 e quindi l’ Italia e’ circa la metà del mercato USA per la Germania
  • Francia,(mercato N.2 al mondo), 102 762 241.000 lo stesso dicasi per la Francia
  • UK ,(mercato N.3 al mondo), 89 017 850.000 e quindi l’ Italia è un mercato per il Made in Germany pari all’84.7% di quello Britannico
  • Cina,(mercato N.5 al mondo), 71 283 745.000 e quindi l’ Italia è un mercato per il Made in Germany inferiore di soli 13.296.539€

Abbiamo scelto alcuni dei paesi che il Club dei Migliori e quello dei Populisti ci indicano come mercati di riferimento indispensabili per l’ Italia ed avendo voi i dati ufficiali non solo potete verificare ma fare tutte le comparazioni che volete con le 239 nazioni del mondo.

Cosa esprimono questi dati in maniera inconfutabile?

“Semplicemente” che l’ Italia è un mercato di dimensioni INSOSTITUIBILI per la Germania oltreché esserne un fornitore chiave di prodotti e tecnologia,(N.5 al mondo).

A questo dato di fatto PERENNEMENTE dimenticato dal Club dei Migliori e da quello dei Populisti aggiungiamo,ad esempio,la crisi di Deutsche Bank ,i 23.000 licenziamenti su 30.000 che Volkswagen attuerà in Germania, gli scioperi Lufthansa e via dicendo.
Ed ora immaginiamo di essere un membro della leadership Tedesca con questi esempi di crisi che guarda ad un paese di questa importanza con il timore,(illogico ed ingiustificato),che se vincesse il NO questo mercato andrebbe in crisi = più disoccupazione in Germania dato che l’ Italia importerebbe di meno Made in Germany.
Come vi comportereste?
Logicamente appoggereste il SI.
Ed lo fareste NON perchè Komplottari dei Poteri Forti MA come leadership preoccupata da una possibile crisi interna da export ridotto.

E tutto questo che c’ azzecca con la mitologia del Komplotto come ci viene descritta dal Club dei Migliori e dal Club dei Populisti?

Datevi la risposta che meglio credete.

E nel farlo è bene ricordare che i leader del Club dei Migliori come pure quelli del Club dei Populisti questi dati li conoscono benissimo e quindi per quale ragione devono nasconderli.

Eh si… il Komplotto ed i Poteri Forti.

Profittiamo per allargare un attimo il campo di azione .

3- Meningite

Si crepa di meningite in Toscana.
Dove sono ora tutti gli Esperti a Decrescita Felice del Club dei Migliori e quelli del Club dei Populisti che ci raccontavano di avere le prove che i vaccini erano solo un komplotto delle multinazionali farmaceutiche.
Quindi inutili che servivano solo ad arricchire le multinazionali.
Ora stanno zitti.
Vadano dai parenti di chi è morto di meningite o di chi è in coma a dire che non servono i vaccini.
No…invece sicuramente se li faranno per evitare che magari andando a Capalbio si infettino.
A Capalbio dove il Club dei Migliori purtroppo non potrà vedere accolto nessun immigrante per un disguido burocratico che ne impedisce l’ alloggio.

4- Disastri per le piogge

Non è che poi abbia piovuto come in un uragano Caraibico. Sono piogge forti ma sostenibili se vi fossero delle infrastrutture idonee.
Ovvero alvei dei fiumi,canali di sfogo, bacini di contenimento ed altro.
Tutte cose che richiedono investimenti e manutenzione.
Chiunque abbia girato da quelle parti poteva vedere gli alberi crescere ad alto fusto nei canali di sfogo. Alberi…quindi anni di incurie che interessano le Amministrazioni del passato e del presente.

Che sia questa incuria la causa concatenante dei disastri?

No… no…ma no…. NOOOOOOOO!
Basta con questa retorica dato che la colpa è di altri.
Quali altri?
Come, quali altri ?!!!

La colpa è dei Cinesi e degli Americani!

Come dei Cinesi e degli Americani e che ci azzeccano loro con i disastri in Piemonte e Liguria?
Ma che domande sono…. è ovvio che sia colpa loro come ci insegnano i Guru do Komplotto in quota Club dei Migliori e Club dei Populisti.
Queste piogge sono una delle conseguenze del riscaldamento climatico.
E chi si rifiuta di rispettare i protocolli per l’ ambiente di Rio, Kyoto e Parigi?
Ma i Cinesi e gli USA per favorire le loro multinazionali cattivone cattivone ed anche tanto ma proprio tanto zozzone.

Quindi?

Come quindi … ma è palese … è colpa del riscaldamento climatico causato da Cinesi ed Americani a causa del Komplotto ecologico delle loro multinazionali e non di decenni di incuria ambientale Tutti-partisan?
Ma certo..si….si…. SIIIIIII!

In estrema sintesi abbiamo visto che un Komplotto NON si nega a nessuno.
Ed in questo modo tutti sono salvi con un alibi a prova di critica.

Che fare quindi?
Tristemente sembra che la sola soluzione sia di iscriversi tutti al C4.
C4, ovvero che cos’è?
Comitato Combattente Contro Complotti = C4
No?

Mah … e dato che ci siamo apriamo una sorta di post scritpum pensando ad uno scenario possibile.

Scenario: Vince il SI

Se vincesse il SI tutti i Senatori sarebbero a termine ma non solo.
Nessuno sarebbe rieletto dato che il Senato in cui sono stati eletti non esiste più.

In realtà qualche miracolato Tutti-partisan poi finirebbe in un collegio blindato alla Camera.
Per gli altri il futuro professionale non sarebbe roseo.

Salvo sempre qualche miracolato Tutti-partisan che finisce in qualche Ente od Authority piuttosto che a fare parte dell’ entourage di sindaci a 100.000€/anno.

Ma la gran parte NON è miracolata e lo sanno benissimo ed i non miracolati sono Tutti-partisan dal PD al M5S passando dalla Lega come pure da Verdini e via dicendo.

Quindi?
Mettiamoci nei loro panni:

– sanno che è l’ ultima occasione per mettere mano sui soldi del potere per avere il potere dei soldi
– per alcuni di loro,(quelli M5S), inoltre è chiaro che non avendo un futuro politico a cui pensare se uscissero dal Gruppo Senatoriale M5S potrebbero rinnegare il patto sottoscritto con cui rifiuteranno il vitalizio.

Pertanto?

Quanti Non-miracolati usciranno dai loro partiti per confluire in schieramenti da cui trattare il massimo possibile per il loro futuro post-Senato?
E questo che ci azzecca?

Ci azzecca se pensiamo alla instabilità selettiva che genera.
Come instabilità selettiva, che significa?

Beh, “semplicemente” significa che Salvini, SI/SEL,Berlusconi, Meloni,Renzi, Alfano, Grillo, Verdini si vedono esplodere in mano i loro partiti!!!

In che senso?
Alcuni esempi pratici:

  •  ci ricordiamo quando Tosi uscì dalla Lega? Alla fine 2 Eletti in Parlamento non seguirono gli altri che uscirono con lui e questo consentì alla Lega di mantenere il proprio Gruppo Parlamentare che altrimenti si sarebbe dovuto sciogliere per mancanza del numero minimo.
    Ora immaginiamo che Salvini si trovi 2,3..4 Non-miracolati che escono e si ritrovi senza Gruppo Parlamentare per mancanza del numero minimo.
    Non gli esplode forse il partito in mano?
    Ovvero:la sua leadership non viene contestata?
  •  immaginiamo che alcuni M5S Non-miracolati se ne vadano per garantirsi i mesi residui a stipendio pieno oltreché il vitalizio, che accade al partito di Grillo? Non gli scoppia forse in mano il partito dove un assistente ad un sindaco ritiene legittimo uno stipendio da 100.000€/anno
  •  E che accadrebbe ai piccoli partiti come quello di Alfano e della Meloni ma anche Sinistra Italiana/SEL come pure a quello di Verdini o di Berlusconi  se dei Senatori Non-miracolati uscissero? Ed alle leadership di questi partiti?
  •  O nel PD per i Non-miracolati della sinistra interna come pure i Renziani non così importanti da essere miracolati se uscissero che ripercussioni si avrebbero?
  • idem nel contrasto falchi/colombe in casa PdL

Tutti rigorosamente alla ricerca di valere qualcosa sul denaro del potere per garantirsi un minimo potere del denaro per le loro carriere post-Senato.
Fantapolitica?
E chi lo sa?

Paolo Dealberti ©2016

(è consentita la riproduzione integrale gratuita se NON in siti a fini commerciali a patto che si citi l’ autore e la fonte con un hyperlink attivo)