La sicurezza e la protezione dei diritti dei migranti e dei richiedenti asilo è davvero incompatibile con il controllo dei paesi europei sui loro confini? Secondo l’autrice di questo saggio raggiungere entrambi gli obiettivi non è impossibile, anzi. Sostiene però che né le politiche europee di gestione delle frontiere basate su sicurezza e contenimento né quelle di asilo basate sul principio di responsabilità sono finora riuscite a conciliare in modo efficace i due obiettivi. Per fare ciò, afferma che è necessario un radicale cambiamento nell’approcio e negli strumenti impiegati dai paesi europei.

Sharon Weinblum   / IAI Istituto Affari Internazionali  ©2016